Stefano Lanuzza – Gli erranti – Lettura di Stefano Scrima – La Frusta Letteraria

L’erranza, il viaggio, il vagabondaggio; la fuga, l’avventura, la scesa agli inferi; il labirinto, le città, le megalopoli; le distanze, gli abbandoni, i passi perduti; l’Occidente e l’Oriente…: un “teatro mobile” della scrittura nomade e degli scrittori-viandanti. Stefano Lanuzza – Gli erranti – Nuovi Equilibri – 2002 «L’errante non è chi viaggia ma chi ha bisogno di viaggiare» scrive … Read more

Antonio Tabucchi – La testa perduta di Damasceno Monteiro

Antonio Tabucchi  – La testa perduta di Damasceno Monteiro – Feltrinelli, Milano, 1997, pagg.239. Possiamo indicare quella che ci è sembrata la ricetta seguita da Tabucchi nello scrivere questo romanzo? Un po’ di “situazioni tipiche” (Dona Rosa, la piccola pensione di Oporto, la trippa); un po’ di personaggi troppo “indimenticabili”(Fernando de Mello); un po’ di citazioni colte … Read more

Un cuore semplice di Gustave Flaubert – La Frusta

L’Arca di Noè  – Un cuore semplice di G. Flaubert Sereni: Prof. Neri ho appena finito di leggere Un cuore semplice di Flaubert…  Neri: …un racconto bellissimo, un capolavoro… S.: …ecco, non mi è chiaro l’atteggiamento di Flaubert nei confronti di Félicité. Mi sembra che Flaubert non sia serio, ma ironico…  N.: Ah, su questo punto Flaubert è stato … Read more

Gustave Flaubert – Salambò

Gustave Flaubert – Salambò–  Mondadori, Milano, 1998, pp.276. Scrive Gustave Flaubert in una lettera a Sainte-Beuve a proposito di questo romanzo: “Notate  che l’anima di questa storia è Moloch, il Fuoco, il Fulmine. Qui il dio stesso, sotto una delle sue forme, agisce; egli domina Salambò.” Il riferimento è a Matho, giovane Libico che, nonostante la … Read more

G.Flaubert, L'Educazione sentimentale, trama, commento e analisi

Gustave Flaubert   L’Educazione sentimentale  Riassunto del romanzo 1840. Frédéric Moreau, uno studente liceale di 18 anni, scorge, sul battello che lo riconduce alla sua città natale di Nogent sur Marne, la signora Arnoux,  moglie di Jacques Arnoux, uno speculatore dilettante. Scambia con lei alcune parole ed uno sguardo: è il colpo di fulmine. Questo momento … Read more

Michel Houellebecq – Le particelle elementari

Michel Houellebecq  – Le particelle elementari – Bompiani, Milano, 2000. Rispetto a  certe evanescenze narrative (penso al nostro Baricco o al francese Echenoz) questo è un libro esagerato ed audace che  giunge dritto dalla grande tradizione letteraria francese che solo sbrigativamente  chiamiamo realismo:  è un figlio di Céline, di Sade, di Rabelais, dello  Zola più naturalista e “biologista”. Ed è un libro “enorme”, … Read more

José Saramago -Le Intermittenze della Morte- Lettura di Chiara Piotto

José Saramago – Le Intermittenze della Morte  –  Feltrinelli,  Milano 2013 – Traduzione di Rita Desti “Il giorno seguente non morì nessuno.” Cosa succederebbe se di colpo le leggi naturali cambiassero e proprio lì sull’orlo dell’aldilà nessuno facesse più il passo decisivo? Sarebbe un sogno, la terra promessa, una manna. Vita eterna ai felici mortali, liberi … Read more

La canzone di consumo degli ultimi anni. Il caso degli 883 – La Frusta

1. La canzone popolare italiana è profondamente mutata nel corso degli ultimi vent’anni. A cambiare sono stati soprattutto i testi, influenzati dalle forme vulgate del rock e del pop anglofono. Già a una prima occhiata, o a un primo ascolto, appare chiaro che non si tratta di mutamenti superficiali; il che è ovvio: le parole delle canzonette degli ultimi … Read more